Eni Nigeria: tutte le “anomalie” del Cane a sei zampe nella testimonianza dell’ex manager

Imputato, Vincenzo Armanna è il grande accusatore dei vertici Eni al processo per corruzione internazionale sulla presunta maxi tangente che vede imputata anche Shell. Aveva accesso al potere in Nigeria e sapeva che l'intermediario Emeka Obi non rappresentava Abuja ma degli italiani. Ma alla fine la trattativa si è chiusa. Con prezzi fuori mercato…
Leggi di più...