Diciassette profughi in un puntino

La mappa interattiva dell'Università di Pittsburgh mostra 16 anni di migrazioni di profughi in fuga dalle guerre e dalla povertà. E fa capire una cosa: l'Italia non è la meta principale di questi migranti. E non lo è neppure l'Europa. Nella mappa ci sono anche le analisi puntuali di 14 “aree calde” del mondo
Leggi di più...