L'informazione indipendente sui diritti umani

Giulio Regeni: il messaggio dei genitori a due anni dalla scomparsa

Il 25 gennaio 2016 Giulio Regeni è scomparso. Oggi Osservatorio Diritti pubblica il messaggio dei suoi genitori, Paola e Claudio Regeni. Perché «Giulio ha subito una inenarrabile violazione dei diritti umani», come dice il papà nel video

Il 25 gennaio 2016 Giulio Regeni è scomparso a Il Cairo, in Egitto. Pochi giorni dopo, il 3 febbraio, il ricercatore italiano è stato ritrovato morto al bordo di una strada dopo essere stato torturato.

A due anni di distanza la verità non è ancora emersa e le autorità del Paese continuano a non rivelare gli autori, i mandanti e chi ancora sta coprendo il sequestro, la tortura e l’assassinio di Giulio Regeni.

Questa sera in decine di città italiane si accenderanno migliaia di candele alle 19.41, l’ora in cui due anni fa Giulio fu visto per l’ultima volta.

Giulio Regeni, «inenarrabile violazione dei diritti umani»

Oggi Osservatorio Diritti – che ha deciso di aderire alla “scorta mediatica” per continuare a chiedere #veritàpergiulio – condivide il messaggio di Paola e Claudio Regeni. Perché «Giulio ha subito una inenarrabile violazione dei diritti umani», come dice il papà nel video.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.